Covid-19

Click here to see the English version

Escursioni ai tempi del covid-19

Scarica nostri consigli (28.5.2020)

Consigli comportamentali per gli escursionisti

Foto: Severin Nowacki

28.5.2020  Stare all’aperto, sentirsi liberi e godersi la natura riescono a farci dimenticare per un attimo che stiamo vivendo una situazione straordinaria. Ringraziamo tutti gli escursionisti che adottano un comportamento responsabile e solidale. Seguite i nostri consigli per escursioni in sicurezza.

Pianificazione dell'escursione

Evitate i noti hotspot per escursionisti al fine di ridurre al minimo il contatto con altre persone.

Camminate su sentieri fuori mano rimanendo sempre sui percorsi segnalati.

Gli impianti di risalita possono riprendere il servizio dal 6 giugno 2020. Informatevi prima!  

I ristoranti possono riaprire l’11 maggio. Informatevi prima!  

Le capanne alpine possono riaprire l’11 maggio. Informatevi prima!

Informatevi su livello di difficoltà, distanze, dislivelli e tempi di percorrenza consultando cartine e guide escursionistiche. Calcolate riserve di tempo a sufficienza.

Informatevi, prima di partire, su un’eventuale situazione speciale nel cantone in cui avete pianificato l’escursione.

Se non vi sentite bene, restate a casa.

Cosa mettere nello zaino

Il solito: giacca antipioggia, protezione solare, biancheria di ricambio, carta topografica, cellulare con numeri d’emergenza, coltellino, cibo e bevande, kit di pronto soccorso, medicamenti personali

Mascherina di protezione per il viso

Disinfettante (in giro non è sempre possibile lavarsi le mani)

Arrivo e partenza

Sui mezzi pubblici tenetevi a due metri di distanza dagli altri. Se non è possibile, indossate la mascherina di protezione per il viso.

Se andate in macchina, selezionate il filtro «Escursione circolare» nelle nostre proposte di escursioni, così luogo di partenza e di arrivo coincideranno.

In giro in siccurezza

La distanza di due metri va osservata anche durante l’escursione. Foto: Raja Läubli

Non stringete la mano al vostro compagno o alla vostra compagna di escursione.

A partire dal 30 maggio 2020, sono di nuovo permessi gruppi fino a 30 persone.

La distanza di due metri va osservata anche durante l’escursione. Se non è possibile mantenerla, raccomandiamo di indossare la mascherina di protezione per il viso. Se incrociate persone su sentieri stretti non è necessario che indossiate la mascherina, perché si tratta di un contatto molto breve.

Starnutite e tossite nella piega del gomito.

Lavatevi possibilmente le mani. Non lavatevi le mani con il sapone nei corsi d’acqua e non lavatele negli abbeveratoi!

Se non potete lavarvi le mani, in alternativa usate il disinfettante.

Chiudete sempre cancelli e recinzioni dopo essere passati. Utilizzate a tal fine la manica o un fazzoletto di carta

Pause

La distanza raccomandata di due metri deve essere osservata anche durante le pause. Foto: Severin Nowacki

La distanza raccomandata di due metri deve essere osservata anche durante le pause. Se non è possibile mantenerla, raccomandiamo di indossare la mascherina di protezione per il viso.

Non condividete cibo e bevande

Raccogliete i rifiuti, soprattutto i fazzoletti di carta, in un contenitore chiuso e riportateli a casa. Questo anche nel caso in cui durante l’escursione vi alleggeriate. Lavatevi e/o disinfettatevi le mani dopo l’uso.

A fine escursione

Lavatevi possibilmente le mani. Se non potete lavarvi le mani, in alternativa usate il disinfettante.

Per ulteriori informazioni

UFSP: Coronavirus - così ci proteggiamo